BIENNO & PARCO DELLE INCISIONI RUPESTRI DI NAQUANE - Domenica 19 Luglio 2020 - Ripartiamo!

RIPARTIAMO INSIEME PER LA PRIMA GITA IN GIORNATA

UNA DOMENICA AL PARCO DELLE INCISIONI RUPESTRI DI NAQUANE (Capo di Ponte – Valcamonica, Brescia)


Cos'è il Parco Nazionale delle Incisioni Rupestri?

Il Parco Nazionale delle Incisioni Rupestri fu istituito nel 1955, primo #parcoarcheologico italiano, per la tutela e la valorizzazione di uno dei più importanti complessi di rocce con incisioni preistoriche e protostoriche della Valle Camonica. Si estende su una superficie di 143.935 mq in Località #Naquane, sul versante idrografico sinistro della Valle Camonica, tra i 400 e i 600 m/slm.

Al suo interno accoglie 104 rocce, in arenaria levigata dai ghiacciai, incise con alcune delle raffigurazioni più note del repertorio d’arte rupestre della Valle Camonica, riconosciuto dall’UNESCO nel 1979 patrimonio mondiale dell’umanità (sito n. 94 “Arte Rupestre della Valle Camonica”, primo sito italiano iscritto) per l'unicità del fenomeno e per l'importanza del contributo scientifico che lo studio delle incisioni ha apportato alla conoscenza della preistoria dell'Uomo. L'arte rupestre si sviluppò in Valle Camonica tra la fine del Paleolitico Superiore (tra 13.000 e 10.000 anni da oggi) e l'età del Ferro (I millennio a.C.), epoca di particolare fioritura del fenomeno, che perdurò, tuttavia, anche in età storica, romana, medievale e moderna.


Imparare a decifrare i segni preistorici

I segni e le raffigurazioni che per migliaia di anni sono stati incisi sulle rocce della Valcamonica dai Camunni e dai loro antenati, costituiscono l’immenso tesoro culturale che l’UNESCO ha dichiarato, fin dagli anni Settanta, Patrimonio Mondiale dell’Umanità: il primo d’Italia.

Gli abitanti della valle, con domestico affetto, hanno sempre chiamato “pitoti” (pupazzetti)le figure rimaste in vista. Si tratta del più importante complesso di incisioni rupestri mai rinvenuto al mondo per quantità di figure e per continuità temporale.Le 300.000 enigmatiche immagini disseminate lungo la valle raffigurano armi e guerrieri, scene di caccia, riti religiosi, nuove invenzioni e tecnologie (come il carro e la forgiatura dei metalli), simboli e astrazioni. Raccontano in un grandissimo libro di pietra l’evoluzione della società e della mentalità europee in età pre e protostorica.


PROGRAMMA DELLA GIORNATA: 07:30 - Ritrovo dei Partecipanti e Partenza per il Parco Naquane

09:00 - Arrivo al Parco e procedura d'entrata

11:30 - Fine della Visita al Parco Naquane

Pranzo Libero

14:30 - Visita di Bienno, uno dei più bei Borghi d'Italia

17:30 - Rientro a Brescia

Gli orari possono subire variazioni per motivi organizzativi


Prezzo per persona: 45,00 €



AVVISO IMPORTANTE

Per vedere le incisioni presenti sulle rocce i visitatori devono distribuirsi in fila indiana su strette passerelle e quando il gruppo comincia a superare le 25 persone in pochi riescono davvero a vedere quello che la guida mostra. E’ consigliato sempre vivamente di prendere in considerazione l'eventualità di prenotare il numero di guide necessario per gestire i gruppi numerosi. La delusione che si prova quando non si riesce a vedere bene è forte.L'alternativa è quella di mostrare e raccontare prima ad una parte del gruppo e poi all'altra, ma con ovvi tempi morti di visita.


ASPETTI LOGISTICI

Il Parco di Naquane a Capo di Ponte, che contiene le più ricche incisioni rupestri della Vallecamonica, è il più famoso e il più accessibile anche a persone anziane. Occorre in ogni caso tenere conto che si tratta di un parco immerso nel bosco, con salitine e discese e con sentieri, in alcuni punti un po' sconnessi.

Sono vivamente consigliate scarpe da ginnastica o comunque comode.

Tempo effettivo del tragitto dal carico/scarico dei gruppi all'ingresso del parco: 15 minuti circa La camminata verso l’ingresso del parco avviene su sterrato lungo il bosco "Dell'albero del pane" e si protrae fino a 30 minuti circa perché durante il percorso viene introdotta la storia particolare e affascinante della Valle Camonica, sfruttando la vista sulla particolarissima abside della pieve di S. Siro, che si trova a strapiombo sull'altro versante della valle. Si racconta una storia fatta di "cacce alle streghe" e di persistenza di "riti magici", giungendo a periodi anche vicini a noi. L'atmosfera magica non verrà abbandonata neppure all'interno del parco.


NORME DI ACCESSO PER I VISITATORI

Secondo quanto previsto dalla normativa vigente dettata dall’attuale emergenza sanitaria, per poter accedere al Parco è necessario: • Verificare che la temperatura corporea non sia superiore a 37,5° C: in caso contrario, rimandare la visita. • Indossare la mascherina per tutto il tempo della visita. • È raccomandato l’uso dei guanti per la presenza di passerelle con i corrimani. • Mantenere la distanza interpersonale minima di 1,5 metri. • Il visitatore è invitato a rispettare la segnaletica presente e le indicazioni fornite dal personale del Parco. • Evitare assembramenti sia all’esterno del Parco, in attesa di accedere alla biglietteria, sia

all’interno.



VISITA GUIDATA DI BIENNO

Borgo dei Magli e degli Artisti

Bienno è un antico Comune dall’incredibile fascino della media Valle Camonica, accolto nella lista dei Borghi più Belli d’Italia. Ricco di meravigliosi scorci e pittoreschi cortili, circondato dal verde delle montagne, il piccolo centro camuno è una perla tutta da scoprire.Bienno: tra palazzi e antichi mestieriBorgo medievale e splendido esempio di insediamento romano, ogni anno Bienno è meta turistica per migliaia di persone che si concedono una sosta tra palazzi e musei storici, chiese affrescate, angoli di natura eottimo cibo locale.Camminare nei vicoli di Bienno significa fare un passo indietro nel tempo, assaporare la vita semplice lontani dal frastuono delle città e rivivere l’atmosfera di antichi mestieri e artigianato. Un aspetto che trova la sua massima espressione in occasione della Mostra Mercato di Bienno, evento clou di fine agosto per tutta la Valle Camonica.Tra i palazzi e gli edifici storici si fanno notare il Palazzo Simoni Fè, oggi sede della pinacoteca, il Palazzo rinascimentale Francesconi Rebajoli e il Mulino e la Fucina Museo, nuclei originari del Museo Etnografico del Ferro, delle Arti e Tradizioni Popolari di Bienno – ingresso a pagamento. Da non perdere anche la Casa degli Artisti o Casa Valigia, sede di esposizioni e laboratori, e la chiesa parrocchiale dei Santi Faustino e Giovita, in posizione panoramica, arricchita delle opere del Fiamminghino e di Mauro della Rovere.


#amerigoviaggi #naquane #bienno #incisionirupestri #borgomedievale #vallecamonica #borghiditalia #brescia #pitoti #incisioni #rupestri #magli #borgodiartisti #agenziaviaggi

CONTATTI - SEDE DI BRESCIA
 
AMERIGO VIAGGI EMOTION
P.le Cesare Battisti, 2 - Brescia, 25128
Tel: 030/396161 
Mail: info@amerigoviaggi.it
Skype: francesca.amerigoviaggi
Trovaci su Google Maps
P.IVA 01748650171
 
 
 
ORARIO DI APERTURA
DA LUNEDì A VENERDì:
09:00 - 12:30  /  15:00 - 19:00
SABATO:
09:00 - 12:30
FOLLOW US:
  • Facebook Social Icon
  • Pinterest Social Icon
  • Instagram-nuovo-logo_edited
  • YouTube Social  Icon

© 2023 by Seaside B&B  Proudly created with Wix.com